Il 54° Festival del Teatro Greco di Siracusa 

2' di lettura

Il 10 maggio verrà inaugurato il 54° Festival del Teatro Greco di Siracusa.   

Si tratta di uno degli appuntamenti teatrali più attesi dell’anno e le cifre ne danno la conferma: l’edizione dello scorso anno vanta il numero record di 140 mila spettatori, di cui 17 mila studenti.                    

Pier Francesco Pinelli – commissario straordinario – si dice entusiasta del raggiungimento di un incremento del +25% di pubblico registrato negli ultimi due anni.

La 54° edizione del Festival raddoppia la sua offerta teatrale presentando al pubblico sei appuntamenti imperdibili che avranno luogo nell’incantevole scenario del Teatro Greco di Siracusa dal 10 Maggio al 18 Luglio 2018.

Quest’anno segna un punto di svolta per l’INDAIstituto Nazionale del Dramma Antico – in quanto il Ciclo di Rappresentazioni Classiche diventa un vero e proprio Festival di rilevanza internazionale: l’Edipo a Colono – con la regia di Yannis Kokkos – verrà infatti rappresentato anche al Teatro Greco di Epidauro. 

La rassegna vanta quest’anno un media partner d’eccezione: grazie alla partnership stretta tra l’INDA e la Rai, il 7 luglio sarà possibile sintonizzarsi su Rai5 – Rai Cultura per guardare da casa la rappresentazione di Eracle.

Ad inaugurare la rassegna sarà la tragedia ‘’Eracle’’ di Euripide – con la regia di Emma Dante – in scena dal 10 maggio al 23 giugno e in onda su Rai5 il 7 luglio. Una rappresentazione rivoluzionaria che prevede un cast tutto al femminile e si annuncia come un appuntamento imperdibile.

Si prosegue con la tragedia ‘’Edipo a Colono’’ di Sofocle  regia firmata da Yannis Kokkos – in scena dall’11 maggio al 24 giugno.  

A seguire la commedia ‘’I Cavalieri’’ di Aristofane in scena dal 29 giugno all’8 luglio – regia di Giampiero Solari  con musiche firmate da Roy Paci, celebre trombettista, compositore, arrangiatore e cantante originario di Augusta.

A questi tre appuntamenti se ne aggiungono quest’anno altri sei, di cui tre rappresentazioni teatrali e un ciclo di tre conferenze tenute da ospiti d’eccezione.

‘’Le Rane’’ di Aristofane, interpretato da Ficarra e Picone – regia di Giordano Barberio Corsetti – torna in scena dal 12 al 15 luglio dopo il successo ottenuto durante la scorsa rassegna. 

L’11 giugno sarà la volta di ‘’Conversazione su Tiresia’’, scritta e interpretata da Andrea Camilleri con la regia di Roberto Andò. 

Il 18 luglio Alessandro Baricco e Valeria Solarino porteranno in scena ‘’Palamede”, scritto da Baricco.

Il 31 maggio verrà inaugurato il ciclo di conferenze con l’incontro con Massimo Cacciari, filosofo, accademico e politico italiano. A seguire, il 28 giugno si terrà l’incontro con Luciano Canfora, filologo classico, storico e saggista italiano. Infine, il 16 luglio sarà la volta della conferenza tenuta da Alessandro Baricco, scrittore, saggista e critico musicale.

Mostra il tuo sostegno con un "Mi Piace"!
  •  
Cristina Cutuli

Nata a Catania il 28.05.1997.
Diplomata al liceo E. Boggio Lera di Catania, oggi studentessa al dipartimento di Lettere moderne di Catania.
Scrive, suona e ama il mare.