BUS ESPLODE A ROMA: in strada paura e confusione

Un cortocircuito all'impianto elettrico del mezzo avrebbe causato l'esplosione del bus Atac in via Tritone, a Roma.

1' di lettura

“Un cortocircuito all’impianto elettrico del mezzo” ecco cosa ha causato l’esplosione del bus Atac in via Tritone, a Roma, secondo gli inquirenti.

Purtroppo non è un caso isolato ed i sindacati hanno già alzato la voce, denunciando le “condizioni estreme” che caratterizzano gli autobus mentre l’assessore alla mobilità, Linda Meleo si difende affermando che era stato un autobus del 2003, acquistato dal sindaco Veltroni, ritirando successivamente la presunta intenzione di voler tirare in causa l’ex primo cittadino.

Un autobus dell’Atac della linea 63 ha preso fuoco, a due passi da Montecitorio, intorno alle 10:00 ed è rimasta ferita lievemente una passante che si trova adesso ricoverata in codice giallo all’ospedale San Giovanni per ustioni.  Poco dopo, il primo incendio,  si è avuta notizia di un altro bus in fiamme, in viale di Castel Porziano, nel quartiere Infernetto.

Attimi di panico a Roma fra i passanti e i molti impiegati degli uffici nei palazzi, spaventati si sono affacciati e si sono precipitati in strada per evitare di restare intossicati: i vigili del fuoco hanno svolto un sopralluogo per verificare che nessuno fosse rimasto all’interno dell’edificio sotto al quale il bus è andato a fuoco.

Gli esponenti di Potere al Popolo – Roma scrivono in pagina che “questi casi si potrebbero evitare sbloccando gli investimenti sui servizi pubblici” mentre il Partito Democratico annuncia un interrogazione urgente al governo.

L’”autocombustione” dei mezzi Atac sta diventando un fenomeno sempre più frequente.  La vicenda ha creato panico e terrore, oltre ad aver mandato in tilt il traffico romano e aver causato disagi vari alla cittadinanza tutta.

 

immagine by affaritaliani ©

immagine by iltempo ©

Mostra il tuo sostegno con un "Mi Piace"!
Christian Partenope

Christian Partenope, nato a Catania il 06-08-97.
Diplomato al liceo delle scienze umane di Scordia e attualmente studente di cinema e teatro e di Giurisprudenza alla Sapienza di Roma.
Seguo e partecipo alla vita politica, canto, scrivo per diletto e amore, ho la passione per i libri, il cinema e il teatro.