Torino: “sei troppo frocio” e lo picchiano.

1' di lettura

Ora è costretto a stare su una sedia, porta un tutore che gli immobilizza le spalle e un altro che gli fascia il piede destro. Di chi stiamo parlando? Del ragazzo, 19 anni, che è stato aggredito da un coetaneo a San Salvario, Torino, all’uscita della metropolitana Marconi.

San Salvario si racconta come un quartiere multietnico e aperto alla movida ma a quanto pare anche lì qualcuno cova dell’odio represso.

Nessuna motivazione dovrebbe giustificare la violenza ma, in base al racconto del ragazzo, il pestaggio è avvenuto per le seguenti motivazioni: “Continuava a ripetermi che sculettavo come un frocio. Anzi, che ero ‘troppo frocio'”

Purtroppo abbiamo anche imparato che al peggio non c’è mai fine e cosa può esserci di altrettanto brutto e grave? L’indifferenza. Infatti sembra che il pestaggio sia avvenuto sotto gli occhi di altra gente, in un luogo pubblico e nessuno sia intervenuto per difendere il ragazzo.

A fine pestaggio, però, due ragazzi hanno dato aiuto al 19enne e l’hanno aiutato a raggiungere l’ospedale. Il ragazzo ha infine sporto denuncia e ha dichiarato: «Ovviamente non sono completamente tranquillo, ma credo sia doveroso non rimanere in silenzio di fronte a qualsiasi tipo di discriminazioni. Non solo contro i gay. E poi penso che sia giusto che questa persona paghi per quello che ha fatto» 

In pochi giorni una serie di casi omofobi ci mostra come in Italia, nonostante quest’ultima abbia formalmente accettato la presenza della comunità LGBTQ (lesbiche, gay, bisessuali, transgender, queer, intersessuali), la scelta di vivere, liberamente e personalmente, qualsiasi tipo di sessualità, è ancora un’idea non comunemente condivisa e accettata e che spesso sfocia in un’intolleranza violenta, ai danni (gravi) altrui.

Mostra il tuo sostegno con un "Mi Piace"!
Christian Partenope

Christian Partenope, nato a Catania il 06-08-97.
Diplomato al liceo delle scienze umane di Scordia e attualmente studente di cinema e teatro e di Giurisprudenza alla Sapienza di Roma.
Seguo e partecipo alla vita politica, canto, scrivo per diletto e amore, ho la passione per i libri, il cinema e il teatro.

Un commento ci fa sempre piacere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.