Tra sogni e sacrificio il Catania danza continua

1' di lettura

Il Catania danza continua!

Tantissime lezioni, bellissimi momenti di condivisone e tantissimo entusiasmo.
Nei momenti di pausa ne approfitto per fare qualche domanda ai partecipanti.

Cosa rappresenta per te il Catania danza?

Un momento di crescita formativa, un bellissimo evento ben organizzato con persone competenti che sono sempre disponibili.

Cosa è per te la danza e, da giovane ballerina, quale è il tuo sogno?

La danza è tutto, è vita e l’aria che respiro. Il mio sogno sicuramente è diventare una ballerina professionista e, perché no, magari un giorno poter aprire la mia scuola di danza.

Nei loro sguardi intravedo tantissimi sogni e speranze, ma soprattutto una grande voglia di far diventare questi sogni realtà; Morena Bonnici augura a tutti questi giovani che proprio questa loro voglia di divorare il mondo rimanga in loro sempre costante.

Io, osservandoli seduto in angolo della sala e da persona che ama e vive l’arte, non posso che desiderare il meglio per le loro carriere.

I giovani non sono altro che dei piccoli semi, che dobbiamo coltivare, curare, di cui dobbiamo prenderci cura, proprio come ha accennato l’insegnante Vera Giannetto che ha accompagnato la sua allieva per partecipare a questo evento.

In sala si da il massimo per arrivare a vincere una delle borse di studio in palio, la più ambita dai giovani è quella del “Madrid dance center” che durerà tre settimane.

Sacrificio e determinazione. Queste le qualità essenziali per far sì che tutti i loro sogni si realizzino, e questo è proprio il mio augurio.

Controverso c’è !

Mostra il tuo sostegno con un "Mi Piace"!
Samuele Carcagnolo

Samuele Carcagnolo, 19 anni.
Sono un regista e attore di Catania.
Il mio spettacolo “sogna ragazzo”, dopo circa 20 repliche nella mia Catania, è sbarcato al festival "Talè Talè Talia" di Enna, dove ha vinto il premio della critica "Antonio Meddeo", sono autore di altri testi teatrali.
Sono un amante della poesia e del teatro e con i miei racconti, “ L’amore esiste. Il mio amore esiste” e “ Mia Madre. Una donna”, ho vinto per due anni consecutivi il primo posto narrativa al premio "Stereotipa".
Sono anche impegnato nella vita politica e sociale della mia città.