F1: Lewis Hamilton compie una splendida vittoria a Monza e allunga in classifica piloti.

2' di lettura

La gara inizia con un buono spunto di Raikkonen, Vettel cerca di superarlo ma non ci riesce, mentre Hamilton prende la scia del tedesco. Nella seconda variante Hamilton stringe all’interno Vettel, e nel sorpasso distrugge l’ala anteriore del pilota Ferrari. Vettel riesce a rientrare ai box, cambia l’ala anteriore e si riaccoda al gruppo frenato dalla safety car.

Al rientro di essa, Hamilton sorpassa in staccata alla variante del Rettifilo Raikkonen, ma il finlandese ha una trazione migliore e riesce a riprendersi la posizione. Vettel cerca di limitare i danni e in meno di 10 giri recupera 8 posizioni. I meccanici Mercedes escono con le gomme per fare un pit stop, ma nè Hamilton nè Bottas entrano in pit lane, la Ferrari ci casca e arriva l’undercut dì Raikkonen.

Hamilton cerca di aumentare il gap tra lui e il ferrarista, ma il finlandese è a suo agio con le nuove gomme, compie giri veloci su giri veloci e lo beffa, infatti dopo il pit stop ha 4 secondi di vantaggio. Nel frattempo Vettel al 30° giro fa un pit stop, monta le supersoft e cerca di recuperare più posizioni possibili. Bottas tiene dietro Raikkonen fin quando Hamilton recupera il distacco, subito dopo entra ai box per montare il nuovo treno di gomme e cerca di arrivare dietro a Verstappen.

A 10 giri dal termine Raikkonen è in difficoltà con le gomme per il blistering e viene sorpassato da Hamilton. Vettel con molti giri veloci, si porta in 5° posizione, più in avanti Verstappen chiude in staccata Bottas e lo porta fuori pista. Dopo alcuni giri arrivano i 5″ penalità e con Vettel che chiuderà a 2″ da Bottas, il pilota olandese passerà dalla 3° alla 5°posizione. Infine, Hamilton passerà davanti alla bandiera a scacchi con 8” di gap da un Raikkonen con grosse difficoltà e porterà a casa la sua 68 vittoria in formula 1.

Top 10: Hamilton (Mercedes), Raikkonen (Ferrari), Bottas (Mercedes), Vettel (Ferrari), Verstappen (Red Bull), Ocon (Racing Point), Perez (Racing Point), Sainz (Renault), Stroll (Williams),Sirotkin (Williams)

Grosjean arriva 6°, ma dopo alcune ore dalla fine della gara viene squalificato per irregolarità; fondo vettura diverso rispetto al regolamento.

 

 

Mostra il tuo sostegno con un "Mi Piace"!
  •  
Carmelo Schillaci

Nato a Cuneo il 15/01/2001. Frequenta il quinto anno del liceo "Concetto Marchesi" di Mascalucia.
"Gli uomini passano, le idee restano e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini"
Giovanni Falcone