Il profumo della ricerca

1' di lettura

Quando si tratta di scegliere qualcosa, spesso consideriamo la sua forma e ci affidiamo  al suo profumo.

Lo stesso profumo è determinato da una certa molecola con una certa forma, che lo caratterizza ma non lo identifica.

Il biofisico Luca Turin afferma infatti, dopo una serie di esperimenti, che nonostante in biologia tutto funzioni in base alla forma, quando si tratta di “naso” la percezione avviene diversamente.

Riferendoci ad una molecola (per esempio quella che contraddistingue l’odore del prato appena falciato) questa riesce a vibrare ad un set di frequenze specifiche che determinano un suono. (Dimostrazione diretta al pubblico durante una conferenza)

Intenso è l’odore di uovo marcio, riscontrabile in tutti i composti ricchi di zolfo :  anche il legame S-H (zolfo-idrogeno)proprio come una corda di uno strumento musicale emette un suono, il più raro da rilevare in altre molecole. Turin afferma di averlo riconosciuto solo nel borano, composto altamente infiammabile e instabile, insomma con proprietà chimiche diverse, che nonostante ciò, vibra allo stesso modo.

È stato dimostrato inoltre che due persone  si riconoscono e si scelgono in base a gli ormoni che determinano il loro profumo. Che vibrino anche alla stessa frequenza? (Almeno riusciamo ad escludere che la fragranza sia quella di una solfatara e le probabilità di riuscita nella ricerca diminuiscono).

Interagiamo col mondo grazie ai nostri 5 sensi e quasi tutto ciò che ci circonda sembra rapportarsi a noi attraverso  vibrazioni a frequenze diverse: luce, suono, profumo(il sapore e il tatto teniamole fuori per un momento). Abbiamo evidenze scientifiche eppure non riusciamo mai a non affidarci ad un sesto senso ;

è così che scegliamo.

Mostra il tuo sostegno con un "Mi Piace"!
Erina Nicolosi

Classe 1998, dopo la maturità classica presso il liceo C. Marchesi di Mascalucia, si iscrive alla facoltà di Scienze biologiche di Catania. E' iscritta all'Istituto Musicale V.Bellini di Catania. Adora la musica i libri e le belle parole