Formula 1: Lewis Hamilton vince a Singapore e il mondiale si avvicina sempre di più.

Lewis Hamilton vince il GP di Singapore e il mondiale si avvicina sempre di più. Delusione per le Ferrari, con Vettel 3° e Raikkonen 5°. Ottima invece la gara per Verstappen, con una Red Bull inferiore alla concorrenza, arriva 2°.

2' di lettura

La gara inizia con l’ottimo spunto di Vettel che attacca Verstappen e in curva 2 lo sorprassa, ma nelle retrovie c’è il contatto tra Perez e Ocon. Il pilota francese ha la peggio e finisce la sua gara sbattendo contro il muro.

Al 5° giro la safety car rientra ma Hamilton tiene un ritmo molto basso per tenere compatto il gruppo e far consumare le gomme più in fretta agli avversari.

Al 13° giro Hamilton comincia a darci dentro e compie giri veloci su giri veloci.

Al 15° giro undercut di Vettel che monta le ultrasoft, ma nel giro successivo arriva la risposta delle Mercedes, e montano le soft ad Hamilton, scelta che si rivelerà molto efficace rispetto a quella adottata dal muretto Ferrari.

Vettel dopo il pit stop rientra dietro a Perez, lo fa rallentare e perde secondi preziosi da Hamilton. Dopo un paio di giri Vettel supera Perez, ma ha perso molti secondi, infatti Verstappen rientrerà davanti a lui dopo il pit stop, e da qui incomincerà la decadenza del pilota tedesco.

A metà gara Hamilton allunga su Verstappen mentre Vettel è in netta difficoltà. Fuori da podio virtuale, c’è lotta tra Bottas e Raikkonen, e ne approfitta Ricciardo, il quale cerca di ridurre il gap.

A 10 giri dal termine Verstappen si fa avanti e riduce il gap da Hamilton a soli 3”, ma la Mercedes è molto più competitiva e Verstappen non impensierisce più di tanto il pilota inglese. Vettel in crisi sia moralmente, sia dal punto di vista dalle gomme, getta la spugna e il suo distacco dal leader della gara si fa sempre più ampio.

A pochi giri dal termine Bottas, Raikkonen e Ricciardo sono vicinissimi tra di loro, ma il circuito cittadino di Singapore non permette molti sorpassi, inoltre Bottas si difende egregiamente dai tentativi di sorpasso di Raikkonen. Infine Hamilton conclude indisturbato il suo ultimo giro e vince la sua 69° gara in Formula 1.

 

Mostra il tuo sostegno con un "Mi Piace"!
  •  
Carmelo Schillaci

Nato a Cuneo il 15/01/2001. Frequenta il quinto anno del liceo "Concetto Marchesi" di Mascalucia.
"Gli uomini passano, le idee restano e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini"
Giovanni Falcone