Facciamoci un favore: ascoltiamolo il nostro mare

2' di lettura

“Soltanto il mare gli brontolava la solita storia lì sotto, in mezzo ai fariglioni, perché il mare non ha paese nemmen lui, ed è di tutti quelli che lo stanno ad ascoltare(…).”

Noi siciliani siamo particolarmente attaccati al mare, fa parte del nostro essere e della nostra cultura. Quanti in un momento di sconforto trovano sollievo proprio in lui …ma lo stiamo trascurando. 

Secondo un’indagine condotta da Legambiente , chiamata “Beach Litter 2018”, sono quindici le spiagge di Sicilia che risultano essere inondate di plastica: ogni 100 metri ci sono 620 rifiuti.

Il numero di spiagge preso in considerazione, a livello nazionale , non è indifferente, infatti ne sono state monitorate circa settantotto: dalla Sicilia sino al Friuli Venezia -Giulia.

Di cosa sono ricoperte le nostre? Per l’80% da plastica, per lo più materiali usa e getta: piatti, posate, bicchieri, ritrovati nel 95% delle spiagge prese in considerazione.  Al secondo posto si classifica invece vetro/ceramica con un 7,4%, seguono metallo (3,7%) ,carta/ cartone (3,4%).

Legambiente fa notare che le cause principali di questo fenomeno sono l’inadeguata gestione dei rifiuti urbani e la carenza di sistemi di depurazione. 

Responsabili dell’inquinamento risaltano essere anche i pescatori i quali lasciano reti, lenze e scatole di esche alla deriva.

Questo oltre che essere un fenomeno che sottolinea l’indifferenza dei siciliani nel rispetto delle loro spiagge, nuoce anche agli abitanti del mare. Oltre 180 specie marine – documentato dal “Beach Litter 2018” – hanno ingerito plastica che ha provocato malnutrizione, soffocamento ed esposizione a sostanze tossiche insite nella plastica.

Inoltre lo scorso 23 marzo è stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale dall’assessorato regionale alla Salute un elenco delle zone non balneabili. Tra queste figurava anche Catania con divieti nella zona: del porto, della stazione Centrale , del porticciolo di Ognina e di  San Giovanni Licuti.

Facciamoci un favore: ascoltiamolo il nostro mare.

Mostra il tuo sostegno con un "Mi Piace"!
  •  
Benedetta Muscato

Benedetta Muscato
Nata a Catania il 22/10/1998
Ha conseguito il diploma presso il liceo classico "N. Spedalieri".
Attualmente frequenta Lettere moderne presso l'Università di Catania