Lewis Hamilton vince a Sochi. Le Ferrari arrivano soltanto in 3° e 4° posizione.

2' di lettura

Lewis Hamilton vince a Sochi la sua 70° gara in F1, grazie anche all’ordine di scuderia imposto dalla Mercedes nei confronti di Valtteri Bottas. Le Ferrari non sono riuscite a tenere il ritmo delle due Mercedes e hanno chiuso la gara in 3° e 4° posizione. Il mondiale costruttori e piloti per la Scuderia Ferrari, si fa sempre più complicato, se non impossibile.

La gara incomincia con un ottimo spunto di Vettel, subito si trova ruota a ruota con Hamilton. Invece Bottas tiene egregiamente la 1° posizione. Nelle retrovie Verstappen in un solo giro recupera 7 posizioni, mentre Leclerc sorpassa Magnussen e porta l’Alfa Romeo-Sauber in 5° posizione.

All’ 8° giro, Verstappen sorpassa Leclerc e si porta in 5° posizione, il box Red Bull lo riempie di complimenti (partiva ultimo). Invece le Ferrari non riescono a stare dietro le due Mercedes e hanno un gap di un paio di secondi.

Al 14° giro la Ferrari con Vettel tenta un undercut su Hamilton, e funziona. Il pilota inglese due giri dopo entrerà ai box, ma al momento del rientro in pista, verrà superato da Sebastian Vettel. Ma dopo vari tentativi la W09 di Hamilton ha la meglio nel rettilineo e sorpassa il pilota tedesco nel giro successivo.

A metà gara arriva l’ordine di scuderia da parte del box Mercedes, Bottas rallenta vistosamente e fa passare il suo compagno di squadra. Hamilton si ritrova dietro Verstappen, a 2.6”, ma il pilota olandese deve fare obbligatoriamente un pit stop e di conseguenza “the hammer” amministra il vantaggio sul rivale per il mondiale, cioè Vettel.

Al 44° giro Verstappen va ai box e monta le ultra soft, ma non riesce a tenere il ritmo di prima e di conseguenza non impensierisce più di tanto Kimi Raikkonen, il quale si trova in 4° posizione. Hamilton si ritrova in 1° posizione, l’amministrativa bene e allunga su Bottas e Vettel. La Ferrari cerca di incoraggiare più che può i suoi piloti, ma non riescono a sopraggiungere i piloti Mercedes. Alla fine Hamilton non restituirà la posizione al suo compagno di squadra e porterà a casa la sua 70° vittoria in Formula 1.

Top 10: Hamilton (Mercedes), Bottas (Mercedes), Vettel (Ferrari), Raikkonen (Ferrari), Verstappen (Red Bull), Ricciardo(Red Bull), Leclerc (Alfa Romeo-Sauber), Magnussen (Haas), Ocon (Racing Point), Perez (Racing Point).

 

Mostra il tuo sostegno con un "Mi Piace"!
  •  
Carmelo Schillaci

Nato a Cuneo il 15/01/2001. Frequenta il quinto anno del liceo "Concetto Marchesi" di Mascalucia.
"Gli uomini passano, le idee restano e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini"
Giovanni Falcone