Johnny English Colpisce Ancora

2' di lettura

Signore e signori, la più grande spia che l’intelligence britannica abbia mai visto è tornata. E no, non sto parlando di James Bond ma dell’inimitabile Johnny English, l’agente del MI7 interpretato dal mitico Rowan Atkinson.
Johnny English Colpisce Ancora è il terzo di film di questo franchise che gioca con ironia con il genere degli spy movie e che “dissacra” la figura della spia britannica. il cui principale modello di riferimento è sicuramente James Bond.
Johnny English è lontano anni luce dalle caratteristiche di Bond ma è comunque convinto di possedere quelle prerogative ed è proprio da ciò che nascono i divertentissimi momenti di cui è protagonista.

Il primo Johnny English, che era andato molto bene a livello di incassi, aveva una comicità per certi aspetti un po’ demenziale e c’era tanto di Mr. Bean in quel personaggio. Il secondo capitolo, aveva poi preso una direzione differente, risultando ugualmente divertente e innovativo. E questo terzo film?
Be’, è un piacere poter constatare come Johnny English Colpisce Ancora abbia saputo tener testa ai suoi predecessori, riuscendo nell’intento di rinnovarsi e, allo stesso tempo, attualizzarsi senza strafare.
La storia segue l’agente richiamato all’azione dopo che un abilissimo hacker è riuscito ad impadronirsi delle identità di tutte le spie dell’intelligence britannica, violando anche il sistema informatico di Londra.
La figura di English è davvero interessante e ben strutturata e Atikinson, ovviamente, aiuta tantissimo il personaggio, riuscendo ad essere divertente anche con un semplice sguardo e suscitando grosse risate nello spettatore. E interessante risulta anche il rapporto che English instaura con i ‘tempi moderni’, innescando una guerra silenziosa tra l’analogico e il digitale e facendo in alcuni momenti vacillare l’estrema fiducia che riponiamo nella tecnologia.

La pellicola risulta godibile in ogni suo aspetto, soprattutto sul fronte dell’intrattenimento e della comicità, merito, ovviamente, dello stesso Atkinson, caratterizzato, come sempre, da un comicità estremamente fisica che riesce, nonostante le situazioni assurde di cui è protagonista, a non risultare mai forzata o eccessiva.
Johnny English Colpisce Ancora è una grossa soddisfazione per chi si aspettava una pellicola di intrattenimento, fresca e divertente e si può affermare tranquillamente che un quarto Johnny English ce lo guarderemmo sicuro. Questi film hanno dimostrato, infatti, nel tempo di essere capaci di rinnovarsi non risultando mai banali e scontati, né dal punto di vista delle gag, né della trama che, riesce a coinvolgere discretamente lo spettatore.

Johnny English ha colpito ancora signori. Andate al cinema a vederlo!

Mostra il tuo sostegno con un "Mi Piace"!
  •  
Vito Damigella

Vito Damigella, 22 anni. Sognatore di professione, personal trainer, filmaker indipendente e amante della settima arte.

Diplomato presso il Liceo Classico "C. Marchesi", porta avanti la sua passione per il cinema sul suo canale youtube "VStudios" in qualità di regista, attore, doppiatore e sceneggiatore; mentre, nel tempo libero, prosegue gli studi in ambito universitario.