Manifesto futurista 2.0

2' di lettura

I dieci comandamenti 2.0

  • Non avrai altro Dio al di fuori di te stesso.
  • Non nominare mai la verità.
  • Ricordati di santificare quotidianamente il tuo ego.
  • Onora il padre e la madre (finché sganciano la grana per fare la bella vita).
  • Non uccidere, al massimo porta le persone al suicidio con i tuoi commenti perfidi sui social.
  • Commetti atti impuri, fai sesso con chi ti pare e piace, ma nascondilo al tuo prossimo partner.
  • Non rubare, piuttosto truffa “intelligentemente” e lamentati che è sempre colpa dei politici.
  • Non dire falsa testimonianza, ma solo mezze verità.
  • Non desiderare la donna d’altri, contattala direttamente con un messaggio.
  • Non desiderare la roba d’altri, piuttosto denigrala con fare saccente.

E gli uomini saranno esseri immateriali, profili social, volti senza corpo. Aboliremo la conoscenza dal vivo ed ogni forma di conversazione che implichi una vicinanza fisica e spirituale tra persone.

Compagni miei vi sprono a ribellarvi a questo mondo disgustoso, retrogrado ed ancora contaminato dall’antica cultura umanistica la quale ci vorrebbe tutti esseri pensanti ed empatici.

Noi diciamo NO alla solidarietà, che ognuno pensi a se stesso.

Noi diciamo NO al dialogo, che ognuno scriva le sue cazzo di frasi stereotipate sul proprio profilo social e faccia il conto dei like ricevuti.

Noi diciamo NO alla poesia e alla letteratura, non serve a nulla leggere integralmente e filologicamente i grandi autori, a noi basterà appropriarci degli aforismi migliori da usare come didascalie per le foto delle nostre tette, culi e bicipiti pompati.

Noi diciamo NO al passato e alle nostre origini, aboliamo i dialetti e le tradizioni tramandateci da quei vecchi deficienti dei nostri nonni.

Noi diciamo NO ad esternazioni amorose, aboliamo termini come “fidanzato/a” o  “amore mio” a favore dei più moderni “caso umano” e “cagna”.

Impicchiamo i professori, bruciamo i musei (ma non prima di esserci fatti il selfie con il quadro famoso),  bullizziamo gli sfigati che passano il loro tempo a studiare e aboliamo ogni forma di lavoro tradizionale.

Ecco il futuro, compagni miei,

 vogliamo più fashion blogger e influencer,

i mi piace saranno la sola ed unica moneta mondiale,

Chi non si adeguerà al nostro mondo dovrà essere pubblicamente processato su Instagram, Facebook, Twitter ed ogni altra piattaforma online,

Ogni forma cartacea di sapere verrà gettata nel grande rogo ardente che allestiremo al Vaticano,

posteremo sui nostri profili la foto con l’#NOISIAMOILFUTURO.


Mostra il tuo sostegno con un "Mi Piace"!
Simone Curcuruto

21/09/1994
Studente presso il corso di Laurea in Beni Culturali dell'Università degli Studi di Catania.

Appassionato di Storia, cultura ed arte bizantina, innamorato della Letteratura del Novecento italiana ed europea.