Formula 1: Hamilton arriva 1° nel GP del Brasile e la Mercedes vince il suo 5° titolo costruttori consecutivo.

2' di lettura

Hamilton vince il GP del Brasile e regala alla Mercedes il 5° titolo costruttori consecutivo. Verstappen arriva 2, ma solo perché al 44° giro Ocon in staccata lo tampona e gli nega una vittoria meritatissima. Raikkonen arriva 3° e conclude una gara ottima per le potenzialità della SF71H.

La gara parte con l’ottimo spunto delle due Mercedes, Hamilton tiene la 1° posizione, mentre Bottas sorpassa Vettel in curva 1 e si porta in 2° posizione. Verstappen incomincia a scatenarsi e solo dopo 4 giri supera le Ferrari e si porta in 3° posizione. A 10 giri dall’inizio incominciano le difficoltà per Bottas, blistering sulla sua gomma posteriore sinistra e viene superato da Verstappen. Al 19° e 20° giro le due Mercedes in grosse difficoltà con le gomme entrano ai Box e montano le gomme medie. Nel frattempo Vettel, in gorsse difficoltà con la sua Ferrari, tenta di recuperare terreno con un undercut, al 28° giro entra a box e monta le gomme medie. A quasi metà gara le Ferrari si trovano dietro la Mercedes di Bottas, rispettivamente in 5° e 6° posizione, ma Raikkonen ha più ritmo di Vettel e il tedesco lo lascia sfilare nel 2° rettilineo della pista. Raikkonen raggiunge subito Bottas e lo sorpassa. In testa c’è di nuovo Hamilton, ma al 40° giro, Verstappen con una bella staccata in curva 1 lo sorpassa e la top 5 si trasforma in: Verstappen, Hamilton, Raikkonen,Bottas e Vettel. 4 giri dopo, avviene l’impensabile, Verstappen doppia Ocon, ma il francese in curva 1 compie una staccata e arriva il contatto tra i due. Verstappen perde la testa della gara in favore di Hamilton, ma rientra in 2° posizione. Nel frattempo Ricciardo supera Vettel e Raikkonen si porta a meno si 1” da Verstappen. Di nuovo problemi di manovrabilità per Vettel e al 54° giro entra di nuovo ai box, monta le gomme supersoft e rientra in 7° posizione, alle spalle di Leclerc. A 10 giri dal termine Ricciardo supera Bottas e mette nel mirino Raikkonen, mentre Verstappen aumenta il passo e cerca di raggiungere Hamilton. L’inglese gestisce bene il vantaggio e chiuderà la gara in 1° posizione seguito da Verstappen e Raikkonen.
Top 10: Hamilton (Mercedes), Verstappen (Red Bull), Raikkonen (Ferrari), Ricciardo (Red Bull), Bottas (Mercedes), Vettel (Ferrari), Leclerc (Alfa Romeo-Sauber), Grosjean (Haas), Magnussen (Haas), Perez (Rating Point).

Mostra il tuo sostegno con un "Mi Piace"!
  •  
Carmelo Schillaci

Nato a Cuneo il 15/01/2001. Frequenta il quinto anno del liceo "Concetto Marchesi" di Mascalucia.
"Gli uomini passano, le idee restano e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini"
Giovanni Falcone