Breaking Bad, Heisenberg è morto?

2' di lettura

In un mondo dominato dalla continua espansione del MCU (Marvel Cinematic Universe) non ci si sarebbe aspettati una notizia del genere.
Signore e signori, Breaking Bad tornerà. Vince Gilligan, creatore e produttore della serie, ha annunciato che è già al lavoro sul film. Le riprese infatti dovrebbero svolgersi già da questo mese per trovare Breaking Bad nelle sale nel 2019. 

Heisenberg?


Brutte notizie per i fan che non vedranno sul grande schermo Walter White, alias Bryan Cranston. Dopo il finale della quinta stagione infatti, come ha affermato lo stesso Gilligan, un ritorno di Walter White sarebbe ingiustificato e toglierebbe il crudo realismo di cui è intriso lo show. Quel capitolo dell’universo Breaking Bad si è chiuso in una perfetta circolarità narrativa, ma non per questo segna una conclusione netta e definitiva. Come abbiamo visto con lo spin-off Better Call Saul, Gilligan sembra già avere le idee chiare su cosa raccontare e su come farlo, ampliando e diversificando aspetti e personaggi che nella serie originale non erano emersi o non erano stati adeguatamente delineati.

Il lungometraggio infatti si concentrerà sugli eventi successivi alla fuga di Jesse Pinkman, alias Aaron Paul, sulla sua vita dopo la disperata corsa in seguito alla carneficina del finale di stagione. Un personaggio che, come altri nella serie, ha attraversato un processo di auto-consapevolezza, stravolgimenti esterni ed interni, che lo hanno reso forse il più amato di tutto lo show. 

Jesse: sinonimo di spregiudicatezza, euforia, ma anche innocenza in un mondo dominato dall’homo homini lupus, probabilmente diverrà vero protagonista del film, circondato da una serie di personaggi così diversificati caratterialmente, che rendono Breaking Bad un caleidoscopio di tipi umani, di modi di agire e pensare spesso opposti e in combutta tra loro.

Guerra finale per il Trono, conclusione dell’attuale universo Marvel con il secondo capitolo di Avengers-Infinity war, e il ritorno della serie più amata degli ultimi dieci anni (si, è Breaking Bad, fatevene una ragione) addensati in un solo anno. Non resta che aspettare questo 2019, Yeah Bitch!

Mostra il tuo sostegno con un "Mi Piace"!
Roberto La Rocca

Nato a Catania nel ’94, frequento il corso di Lettere Moderne, e direi che non conosco molto altro di me stesso, a parte il fatto che detesto il radicchio, la gente che mangia rumorosamente al cinema ridendo a crepapelle durante un momento tragico o viceversa, e il Bloody Mary; se qualcuno al mondo lo beve ancora, vi prego spiegatemi perchè? Cosa vi hanno fatto di così tremendo le vostre papille gustative per mandar giù quell’intruglio nauseabondo di pomodoro e vodka?