Like Me, Like a Joker

Catania diventa Gotham: Like Me, Like a Joker.

3' di lettura

Nel giugno del 2014 approda su Youtube una web-series sul villain principale di Batman, il Joker. 

Progettata dall’associazione culturale “Burattini Senza Fili” e dal regista Bruno Mirabella, la web-series incentrata sul Joker e gli altri villain dell’universo del Cavaliere Oscuro ritorna su Youtube con una seconda stagione che non ha nulla da invidiare alla prima e che, analizzando i primi episodi, raggiunge un livello successivo.

In questa serie Catania diventa Gotham City, teatro di follia e pazzia dove il crimine è all’ordine del giorno. La prima stagione ha sorpreso chiunque e ottenuto premiazioni a livello internazionale, basti pensare ai premi per “miglior montaggio” e “migliori effetti visivi” ottenuti al Miami Web Fest.

La seconda stagione

Il 26 marzo viene rilasciato il primo episodio della seconda stagione, dove oltre a notare l’evoluzione del rapporto tra Harleen Quinzel (Noemi Sava) e Mister J (Bruno Mirabella), viene concesso anche qualche minuto per mostrare allo spettatore il rapporto tra il professor Hugo Strange e Lex Luthor (partecipazione straordinaria di Bryan Thompson).


L’elemento che rende totalmente originale questa web-series è sicuramente l’analisi di personaggi dell’universo DC, che attraverso il cinema, non hanno avuto la stessa attenzione di Batman. Basti pensare alla guardia di sicurezza Frank Boles (Nicola Diodati) che nelle prime due puntate della seconda stagione dovrà diventare “un bravo e discreto segugio” per il professor Strange, visto che con la malattia del direttore Jeremiah Arkham e un “consiglio nervoso”, il manicomio criminale “Arkham Asylum” è diventato “una vasca di squali”.

E Batman?

Lui si sarà salvato, ma la notte che ti ha persa l’ha ferito mortalmente

All’interno della seconda puntata viene analizzato il rapporto tra Bruce Wayne (Amerigo D’antoni) e Alfred Pennyworth (Giuseppe Carbone), con quest’ultimo che ormai è diventato l’educatore del primo. Dopo gli eventi che hanno portato alla morte di Martha e Thomas Wayne, Bruce si trova a combattere i demoni che lo assalgono, quelli che lo portano ad avere sete di vendetta e che lo renderanno il Cavaliere Oscuro di Gotham.

E il Joker?

Analizzando questa web-series non possiamo ricordare che principalmente si svolge su due piani, il punto di vista del Joker del futuro che attraverso una bomba vuole distruggere l’intera Gotham, e la narrazione del passato dove racconta la sua storia. Ecco, se magari in questa prima parte di recensione si è tenuto un punto di vista totalmente oggettivo, qui necessito di dire la mia. Il Joker interpretato da Salvo Sally Cosentino è davvero straordinario. Tra la satira e le risate, il personaggio è realizzato davvero bene, dando con chiarezza il suo punto di vista e portando lo spettatore ad analizzare la sua strada di libera follia, una possibilità che alberga in ognuno di noi e che attraverso la serie viene vista come possibile, piuttosto che analizzarlo solo come un villain.

Quando usciranno le altre puntate?

Ricordandovi che sono già uscite le prime puntate, gli episodi hanno una cadenza mensile.
Se non avete visto la prima stagione, vi consiglio vivamente di riprenderla perché la serie segue un filone narrativo in cui se si perde un pezzo, non si potrà apprezzare al massimo l’esperienza voluta dal regista.
Ogni mese con Controverso vi accompagneremo nel viaggio della seconda stagione analizzando i nuovi episodi.

Per concludere, “Like Me, Like A Joker” non è soltanto una web-series, è un lavoro davvero eccezionale a livello di trama e scenografia che non ha nulla da invidiare ad altri progetti simili. Oltre questo, se ne consiglia la visione per l’omaggio splendido che porta alla città di Catania, infatti guardando la serie potrete notare Le Ciminiere, l’ospedale Garibaldi e il Monastero dei Benedettini, così per dirne alcuni.
In allegato trovare il link del canale per seguire la serie,

Alla prossima puntata!

https://www.youtube.com/channel/UCNZAaI-XK76CcyFshYWaOSQ

Mostra il tuo sostegno con un "Mi Piace"!
  •  
Leonardo Mascali

Leonardo Mascali. Nato a Catania il 03/10/1998, diplomato al liceo scientifico Concetto Marchesi di Mascalucia, oggi studente presso il dipartimento di Giurisprudenza di Catania.
Scrivo per passione: molte volte tramite la scrittura di certe avventure si trasmettono emozioni che vale la pena ricordare.