Salvini, il leader del mezzogiorno

2' di lettura

Laura Manginelli è stata eletta come consigliera comunale di Bari. 

È una giovane ragazza di diciotto anni: bionda dagli occhi castani. Un volto fresco per la politica barese. 

Sostiene che il suo leader ideale è Matteo Salvini.

Nel video di Repubblica racconta la sua carriera politica: “Questa è la mia prima esperienza, non ho mai fatto politica a scuola, ma già mostravo un certo interesse per l’attualità da quando avevo quattordici anni più o meno. Mi ritrovo molto nei principi della Lega, dà pieno spazio ai giovani. Matteo Salvini è il mio modello d’ispirazione, lo vedo esattamente come viene definito: un leader. Concretizza tutte le sue intenzioni” afferma Laura. 

Allora, cara Laura, non hai studiato bene la storia della Lega (Nord).

Il nome originario del tuo partito del cuore era “Lega Nord per l’indipendenza della Padania”. Il simbolo mostra un guerriero, emblema della battaglia di Legnano del 1176, i cui protagonisti furono l’esercito imperiale di Federico Barbarossa e la Lega lombarda. 

I comuni dell’Italia settentrionale erano in lotta tra loro: la Lega, anche allora, desiderava ottenere l’autonomia dal governo reggente. 

La battaglia di Legnano è poi stata rivalutata nell’Ottocento perché simbolo della lotta per l’unità nazionale, l’obbiettivo era contrastare la potenza austriaca ormai radicatasi in Italia. 

Facendo un cross over nel presente, se si tiene conto del simbolo della bandiera leghista, gli stranieri in questione sarebbero i migranti nel 2019, nel 2012 lo erano i meridionali. 

“Senti che puzza, scappano anche i cani, stanno arrivando i napoletani” cantava la Lega qualche anno fa. “La Lombardia e il Nord se lo meritano l’Euro, io a Milano lo voglio, perché qui siamo in Europa. Il Sud invece deve avere un’altra moneta, è come la Grecia” diceva sempre lo stesso Matteo Salvini qualche anno fa. Indossando maglie con la scritta “Padania is not Italy” incitava ancora all’indipendenza: “Noi che siamo padani abbiamo un sogno nel cuore: bruciare il tricolore”. 

Allora auguri, Laura.

Mostra il tuo sostegno con un "Mi Piace"!
  •  
Benedetta Muscato

Benedetta Muscato
Nata a Catania il 22/10/1998
Ha conseguito il diploma presso il liceo classico "N. Spedalieri".
Attualmente frequenta Lettere moderne presso l'Università di Catania