Fuoco e fiamme ai Golden Globe: strategia o verità? Il discorso di Ricky Gervais.

2' di lettura

Nuovo anno, nuovi scandali! Il 2020, tanto atteso da molti, ha già rivelato le prime tensioni. Abbiamo assistito il 6 Gennaio, alla cerimonia di premiazione dei Golden Globe, durante la quale sono stati premiati moltissimi attori/attrici davvero talentuosi/e e meritevoli di tale riconoscimento, come Brad Pitt, Olivia Colman, e tanti altri. Se c’è una cosa che però desta grande scalpore, rompendo un po’ lo sfarzoso clima di festa- e non si tratta della canottiera di Jason Momoa- è, senza dubbio, il discorso di apertura del presentatore Ricky Gervais.

Ricky Gervais è un comico, attore, sceneggiatore e regista britannico che quest’anno ha condotto la cerimonia per la quinta volta , solo che in maniera un po’ diversa dal solito. L’attore britannico ha, infatti, optato per un monologo all’interno del quale ha deciso di “attaccare/“smascherare” tutte le ipocrisie del mondo dello spettacolo, e non solo. Gervais ha quindi deciso di aprire in modo eclatante ed esplosivo questo 2020, punzecchiando inizialmente molti attori e produttori famosi in maniera “ironica”, per poi dedicarsi alla stampa americana. Il comico ha affermato che sono stati esclusi, dalle categorie più importanti tutti gli attori di colore, accusando la stampa di razzismo e sostenendo di essere completamente in disaccordo con la mancanza di inclusività, dimostrata quest’anno, facendo gelare il pubblico in sala.

Dopo questo piccolo disclaimer, è tornato ai colleghi attori e registi, criticando a ruota libera film e personaggi, sostenendo che ormai il cinema non è più un interesse di nessuno e che il potere è nelle mani di Netflix: che comunque riesce a fare cose più interessanti della stessa cerimonia. Per concludere, Gervais ha deciso di lanciare un appello diretto a tutti i candidati della serata: “se vincerete un premio questa sera, non utilizzate il palco per fare dichiarazioni politiche. Non siete nella posizione di educare il pubblico, non sapete nulla del mondo reale. Molti di voi sono stati a scuola meno di Greta Thunberg.” Durante il discorso sono state inquadrate le facce di molti personaggi del cinema, che si sono mostrati completamente scioccati e a tratti infastiditi dal comportamento del presentatore, che con il suo discorso non ha risparmiato nessuno. Nessuno ha effettivamente capito se la sua è stata una mossa strategica, magari per attirare l’attenzione su di sè scherzando un po’ sul mondo dello spettacolo, o se fosse tutto vero.. complimenti Gervais, hai scelto davvero un ottimo modo di smascherare la verità!

Mostra il tuo sostegno con un "Mi Piace"!
  •