Sanremo 2020: l'esilarante quarta serata

3' di lettura

La quarta serata di Sanremo ci ha riservato non poche sorprese una dopo l’altra, tenendoci incollati al televisore fino a tarda ora e facendoci ridere continuamente.

La serata si apre con un fantastico Fiorello con una testa da coniglio e la sua imitazione di Maria De Filippi che canta “Montagne Verdi” sulla musica di “Generale” di De Gregori. Tutto ciò precede una serata piena di momenti esilaranti che ci hanno fatto ridere dall’inizio alla fine (nonostante la tarda ora).

I primi momenti ci propongono la vincita di Leo Gassman per la categoria “giovani”, un ragazzo talentuoso che questa sera si esibirà in apertura della serata. In seguito Tiziano Ferro e Rosario Fiorello cantano sulle note di “Finalmente tu”. Si conclude con un esilarante bacio e Tiziano, rosso di imbarazzo, rivolgendosi al neomarito Victor, grida “scusa amore!”.

Francesca Sofia Novello non smentisce la presentazione di Amadeus di qualche settimana fa: Valentino Rossi non è in prima fila, lei è “bellissima” ma televisivamente debolissima.

Ieri è stata anche una serata ricca di ospiti, uno tra tutti Ghali che ha causato diversi mini “infarti” per aver simulato una sua caduta grazie all’aiuto di uno stuntman. Il giovane rapper tunisino ha cantato un medley fatto di vecchi e nuovi pezzi, anticipando addirittura un nuovo brano che sarà nel suo nuovo album “DNA” in uscita il prossimo 20 febbraio, ed è stato una grande mossa di marketing.
L’ospite internazionale della serata Dua Lipa ha deluso le aspettative (forse non per colpa sua) perché non solo ha cantato un solo pezzo, ma addirittura l’ha fatto in playback, però alla bella Dua perdoniamo tutto.

Ma sono Morgan e Bugo a stupire più di tutto!
Morgan cambia le parole della canzone in gara.
“Le brutte intenzioni, la maleducazione, la tua brutta figura di ieri sera, la tua ingratitudine, la tua arroganza, fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa. Certo il disordine è una forma d’arte, ma tu sai solo coltivare invidia, ringrazia il cielo che sei su questo palco, rispetta chi ti ci portato dentro.” E Bugo, giustamente, lascia il palco. L’esibizione si interrompe, Amadeus non capisce cosa sia successo. Fiorello ironizza: “Uno in meno”. Amadeus, poco dopo, conferma: Bugo e Morgan sono squalificati dal Festival. “Cercheremo di capire cos’è successo tra loro. Mi dispiace molto. Li ho scelti personalmente, li ritengo entrambi dei grandi artisti. Mi dispiace che non siano qui a cantare. Questa è una defezione. Da regolamento Bugo e Morgan sono squalificati”.
Ma cos’è successo tra i due cantanti tanto da comportarsi in questo modo?
Pare che Morgan abbia detto a Bugo di voler cambiare il testo, l’altro si è rifiutato e sono volate parole pesanti.
Nella notte lo staff di Bugo prende le distanze da Morgan, e lui rilascia l’intervista dove dice che Bugo “era solo interessato a restare a Sanremo”, “lui voleva liberarsi di me, io mi sono liberato di lui, con le parole”.

Bugo ha rotto il silenzio questo pomeriggio alla conferenza stampa.
“Chiedo scusa a giustificare la mia buona fede, avevo un progetto e sono una persona seria. Questa collaborazione è nata nel nome della mia amicizia che dura da 17 anni con lui.
La canzone è mia mentre Marco è intervenuto magnificamente con la sua voce. Quando poi è arrivato il momento di scegliere la cover, in amicizia ho deciso di affidare tutto a lui. […] Poi una volta che sono arrivato alle prove delle cover, puntuale, ribadisco, puntuale non sapevo che cosa fare né cosa cantare, perché gli spartiti gestiti da Morgan erano stati cambiati e c’erano dei problemi di esecuzione”.
Poi è entrato nel merito della fatidica sera. “Ieri sono arrivato puntuale, come sempre, ero certamente un po’ turbato per la performance della cover, lo conosco da 17 anni, ma ho pensato fosse normale provare certe cose in un rapporto di amicizia. Poco prima dell’esibizione, Morgan è arrivato sotto le scale del palco e ho visto che ha iniziato a insultare il mio team, un ragazzo che lavora con me e mia moglie. Poi siamo saliti sulle scale e quando gli ho detto di finirla, ha iniziato ad insultarmi pesantemente. A quel punto mi sono bloccato letteralmente e non sapevo cosa fare. Perciò sono sceso, ho ascoltato le prime parole della canzone stravolta indirizzate a me e me ne sono andato di istinto. Poi ad Amadeus ho chiesto scusa per tutto quello che è successo”.
Terminata la conferenza stampa all’Ariston, al Palafiori Morgan ha organizzato la sua controreplica.
Insomma, non si riesce a capire il senso o la vera motivazione della lite, sappiamo solo che diventa sempre più esilarante!
Restate sintonizzati questa sera per la finalissima di Sanremo: la telenovela continua!

Mostra il tuo sostegno con un "Mi Piace"!
  •