Rullo di tamburi: il CBF 2021 si avvicina

Numerosi i nomi noti, tra cui Bizzarri e Camihawke

2' di lettura

In questi tempi incerti, tra fasce rosse, arancioni e gialle che incombono di settimana in settimana, solo una è la certezza in quel di Catania: il 21-22-23 maggio 2021, tra le sale della Galleria d’Arte Moderna di Catania, si terrà la seconda edizione del Catania Book Festival, per un momento di ritrovo in cui prevarranno arte, musica e cultura.

L’evento, che vedrà ospiti provenienti da tutta Italia, si scandisce in una tre giorni di incontri ricchi di occasioni di confronto e opportunità per conoscere nuovi artisti e autori emergenti, e apprezzare ancor di più personaggi che abbiamo invece già imparato a conoscere.

Consolidandosi in una tradizione, il Festival porterà in città autori, editori, artisti e grandi interpreti, senza dimenticare i contributi di enti quali Legambiente, che farà un’importante opera di sensibilizzazione per una sempre migliore tutela dell’ambiente, e Youth Hub, che spiegherà il termine “startup” e tutti i suoi risvolti, illustrando come poter sviluppare un progetto di business sostenibile partendo da un’idea.

Molti gli autori emergenti, come Camilla Boniardi, conosciuta soprattutto come Camihawke per l’importante presenza su ogni mezzo di comunicazione, dai social media alla radio e programmi televisivi. In occasione del Festival, presenterà il suo primo romanzo, “Per tutto il resto dei miei sbagli”, in un incontro in cui si parlerà della sua Marta, proiezione e racconto delle esperienze di vita.

Altro importante esordio nel mondo letterario quello di Luca Bizzarri, attore, conduttore televisivo, comico e scrittore, il quale presenterà il suo primo libro “Disturbo della pubblica quiete”, una black comedy che racconta delle sofferenze comuni ad ognuno di noi, assumendo una prospettiva diversa su tematiche come immigrazione e convivenza tra culture. Un noir leggero, volto a strappare un sorriso pur invitando a riflettere sulla questione della comune miseria umana.

Vi sono anche molti che torneranno, come Danilo Bertazzi, grande presenza nelle televisioni italiane, conosciuto dai più per il suo apporto ai programmi d’intrattenimento ed educazione per bambini sulle reti Rai. Già insignito del premio Elefante di Carta del Catania Book Festival durante i CataniaBookDays, organizzati durante la prima edizione, torna al Festival per parlare dell’importante struttura che si cela dietro la scena televisiva, e del lavoro che si nasconde dietro le quinte di ogni programma.

Altro ritorno quello di Alessandro Cecchi Paone, giornalista, conduttore televisivo, saggista e accademico che aveva già aperto la prima edizione del Catania Book Festival, e che torna stavolta per presentare il suo libro “No Store-La fine dei mercati materiali”, portando nel festival elementi di attualità ed economia nella prospettiva di un futuro sempre più indirizzato alla digitalizzazione e alla smaterializzazione a scapito dei mercati fisici.

Ma al festival trova grande spazio anche l’arte nella sua forma più diretta: Fabio Magnasciutti, illustratore delle animazioni di Repubblica e di alcuni tra i più importanti programmi della televisione italiana, ci parlerà della capacità dialettica di uno dei mezzi di comunicazione più antichi, il disegno.

E da un disegno possono nascere molteplici storie, come quelle che Giulio Mosca [Il Baffo] riesce a creare con le sue graphic novel. L’artista presenterà “Clorofilla”, l’ultima delle sue creazioni.

Ma il mondo del Festival è ricco non solo di parole, ma anche di musica e colori. Ogni giorno saranno presenti anche importanti musicisti del panorama indie italiano, come Scarda, Legno e Giorgeness, i quali chiuderanno le tre serate accompagnando il calar del sipario con le loro note, nella calma del chiostro del GAM, arricchito dalla mostra fotografica “Oltre” di Salvatore Piluso.

Tantissimi ospiti porteranno dunque i loro pensieri e le loro idee in questa serie di incontri, volti al confronto e alla celebrazione della cultura in ogni sua forma.

Mostra il tuo sostegno con un "Mi Piace"!
  •